In primo piano

Al momento siamo impegnati nel progetto “Distanze Condivise. Esperienze ai tempi del Coronavirus” presentato il 9 Maggio.

Il 16 Maggio incontro con il dott. Michele Gallina, l’esperienza diretta di un medico

IMG-20200515-WA0000

 

La pandemia dovuta al virus Covid-19 ha modificato radicalmente le nostre abitudini e i nostri modi di stare con gli altri. Al fine di prevenire la diffusione del contagio, tutti noi siamo stati chiamati a riorganizzare le nostre vite. Le strutture sanitarie, gli esercizi commerciali, le pubbliche amministrazioni (dai Comuni, ai Tribunali, alle Case Circondariali etc.), le scuole, le università, le famiglie, hanno repentinamente modificato gli assetti organizzativi e logistici, i rapporti abituali e le ritualità note per confrontarsi con nuovi modi di vivere. Questi cambiamenti stanno interessando tutte le sfere dei nostri rapporti: familiari, lavorativi, formativi, ma anche quelle relative all’assistenza sanitaria, alla nascita e alla morte. Si tratta di confrontarsi, entro un cambiamento epocale, con nuove emozionalità e nuove modalità di rapporto. A fronte di questi cambiamenti, abbiamo riscontrato, anche attraverso i social network e i mass media, il desiderio delle persone di raccontare – con parole e immagini – le situazioni che stiamo vivendo.

Proponiamo la costruzione di uno spazio in cui condividere riflessioni ed esperienze legate alla vicenda Coronavirus. Pensiamo a una raccolta di racconti, testi scritti ma anche immagini, video, foto, disegni, annotazioni, anche scarabocchi e graffiti. Tutto quello cioè che può diventare occasione per comunicare come si sta vivendo o riorganizzando la vita familiare e lavorativa nel nostro territorio.
All’interno dello spazio, attiveremo delle videoconferenze per un confronto in gruppo sulle esperienze nei contesti di vita e di lavoro. Inviteremo alcune figure professionali – insegnanti, infermieri, medici, addetti alle vendite, etc. – e persone che sono state contagiate dal Covid-19 e che hanno vissuto la quarantena. Chiederemo di parlarci delle specifiche e particolari esperienze. Lo spazio sarà ospitato dalla pagina del nostro gruppo Facebook e sarà riservato alle persone che richiederanno di iscriversi.

Con il patrocinio del Comune di Lizzano

         LogoComuneLizzano